16/07/2011
Aggiornamento della formazione antincendio: un utile riferimento
Sebbene la norma non preveda l'aggiornamento periodico obbligatorio per gli incaricati antincendio, a seguito di numerose richieste, il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, ha voluto emanare una comunicazione circa i contenuti consigliati per l'aggiornamento e la periodicità.
Di recente una comunicazione emanata dal Dipartimento dei vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile - direzione generale per la formazione ed indirizzata ai vari Comandi Prov.li dei VV. FF. ha fornito utilissime indicazioni in merito ai contenuti dei corsi di aggiornamento periodico per gli addetti alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze. Il D.Lgs. 81/08 all'art. 37 co. 9 dispone per tali addetti una formazione specifica e un obbligo di aggiornamento periodico senza peraltro dare indicazioni in merito alla definizione dei contenuti e alle modalità dell'aggiornamento stesso in quanto, in attesa dei decreti attuativi previsti dall'art. 46 co. 3, continua a trovare applicazione il D.M. 10/03/98 che niente dice in proposito. L'assenza di indicazioni in merito, certo non ha costituito uno stimolo per quei Datori di Lavoro che perseguono la conformità legislativa come base di partenza su cui poggiare un proprio sistema di gestione della sicurezza orientato al miglioramento continuo. Molto spesso di fronte alla necessità di progettare e programmare l'aggiornamento dei propri addetti antincendio, i dubbi in merito a periodicità, contenuti e modalità più idonee dei corsi di aggiornamento, sono sorti numerosi e le risposte sono state le più disparate. Se l'analogia con le previsioni normative in merito all'aggiornamento della formazione di primo soccorso, può essere stata utile in merito all'individuazione di una periodicità, certo lo stesso strumento interpretativo non lo è stato per l'individuazione dei contenuti. Ecco che le indicazioni provenienti dal Dipartimento dei vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile - direzione generale per la formazione, di cui riportiamo in questa sede il documento, costituiscono secondo noi, pur non essendo i contenuti obbligatori, un riferimento fondamentale per chi vuole operare una programmazione idonea dell'aggiornamento dei propri addetti, nell'ottica del superamento della mera conformità legislativa. L'Istituto si sta già attivando per fornire alla propria clientela, a partire dal mese di ottobre, i corsi di aggiornamento periodico per gli addetti alla prevenzione incendi, lotta antincendio e gestione delle emergenze conformi alle indicazioni provenienti dal Dipartimento dei vigili del fuoco del soccorso pubblico e della difesa civile - direzione generale per la formazione. Questi sono i contenuti previsti nella suddetta Circolare: Corso A: corso aggiornamento addetto antincendio in attività a rischio di incendio basso (durata 2 ore) presa visione del registro della sicurezza antincendio e chiarimenti sugli estintori portatili; istruzioni sull’uso degli estintori portatili effettuata o avvalendosi di sussidi audiovisivi o tramite dimostrazione pratica: 2 ore Corso B: corso aggiornamento addetto antincendio in attività a rischio di incendio medio (durata 5 ore) combustione; sostanze estinguenti in relazione al tipo di incendio; effetti dell’incendio sull’uomo; divieti e limitazioni d’esercizio; misure comportamentali: 1 ora principali misure di protezione antincendio; evacuazione in caso di incendio; chiamata dei soccorsi: 1 ora presa visione del registro della sicurezza antincendio e chiarimenti sugli estintori portatili; esercitazioni sull’uso degli estintori portatili modalità di utilizzo di idranti e naspi: 3 ore Corso C: corso aggiornamento addetto antincendio in attività a rischio di incendio elevato (durata 8 ore) principi sulla combustione e l’incendio; le sostanze estinguenti; triangolo della combustione; le principali cause di incendio; rischi alle persone in caso di incendio; principali accorgimenti e misure per prevenire gli incendi: 2 ore Le principali misure di protezione contro gli incendi; vie di esodo; procedure da adottare quando si scopre un incendio o in caso di allarme; procedure per l’evacuazione; rapporti con i vigili del fuoco; attrezzature ed impianti di estinzione; sistemi di allarme; segnaletica di sicurezza; illuminazione di emergenza: 3 ore presa visione del registro della sicurezza antincendio e chiarimenti sui mezzi di estinzione più diffusi; presa visione e chiarimenti sulle attrezzature di protezione individuale; esercitazioni sull’uso degli estintori portatili e modalità di utilizzo di idranti e naspi: 3 ore

Condividi su: Facebook  Twitter  MySpace 
 
Visita la mia pagina su Facebook