16/07/2011
RSPP: scadenze degli aggiornamenti obbligatori quinquennali
Si avvicina la scadenza del primo quinquennio entro cui tutti gli RSPP devono aver provveduto all'aggiornamento della loro formazione. Scade anche il termine entro cui devono aver frequentato i necessari corsi di aggiornamento, anche gli RSPP “per diritto” ovvero quelli che sono stati esonerati dal frequentare alcuni o tutti i corsi di formazione previsti.
Con la fine del corrente anno andranno a scadenza i primi termini per completare il percorso formativo obbligatorio di aggiornamento per Responsabili e Addetti del Servizio di Prevenzione e protezione. Sono infatti già trascorsi cinque anni dall'emanazione dell'Accordo Stato Regioni del 26 gennaio 2006, attuativo delle previsioni di cui all'art. 2 commi 2,3,4,5 del D.Lgs. 195/03, che ha regolamentato il percorso formativo obbligatorio per ricoprire i ruoli di RSPP e ASPP. Il Testo unico in materia di Salute Sicurezza sul lavoro prevede per i responsabili e per gli addetti dei servizi di prevenzione e protezione sui luoghi di lavoro, oltre la formazione propedeutica di base (moduli A, B e C) la partecipazione a corsi di formazione di aggiornamento sui rischi specifici del settore produttivo in cui operano. Il monte ore complessivo di aggiornamenti può essere distribuito nell'arco di cinque anni ed il quinquennio decorre dalla data di conclusione del modulo B e/o dalla data del conseguimento della laurea (secondo la comune interpretazione) in una delle classi previste dal Testo unico. Pertanto, tutti coloro che hanno terminato nel 2006 il modulo B devono completare l'aggiornamento obbligatorio entro l'anno 2011. Inoltre, per coloro che hanno usufruito dell'esonero dalla frequenza del modulo B sulla base del riconoscimento di crediti professionali pregressi, l'obbligo di aggiornamento decorre dal 14 febbraio 2007 e quindi deve essere completato entro il 14 febbraio 2012. Il numero di ore di aggiornamento obbligatorio è il seguente: - 28 ore per gli ASPP di tutti i macrosettori di attività - 40 ore per gli RSPP dei macrosettori di attività 1 - 2 - 6 - 8 - 9 - 60 ore per gli RSPP dei macrosettori di attività 3 - 4 - 5 - 7 - 100 ore per gli RSPP che ricoprono il ruolo in almeno uno dei macrosettori 1-2-6-8-9 ed anche in almeno uno dei macrosettori 3-4-5-7 Il mancato aggiornamento della formazione potrebbe essere considerato come assenza delle capacità e requisiti imposti dalla normativa, con conseguente decadenza dall'incarico ed applicazione delle previste sanzioni in capo al datore di lavoro.

Condividi su: Facebook  Twitter  MySpace 
 
Visita la mia pagina su Facebook