25/09/2010
Datore di lavoro e controllo del permesso di soggiorno

Con sentenza n. 25990 dell'8 luglio 2010, la Prima Sezione Penale della Cassazione ha affermato che è onere del datore di lavoro verificare le asserzioni del lavoratore al quale viene data occupazione; in particolare, la verifica va effettuata relativamente al fatto che il lavoratore straniero avesse affermato che era in attesa di regolarizzazione e per questo poteva lavorare. In pratica, l'affermazione del lavoratore non esula il datore di lavoro dalla responsabilità prevista dall'art. 22, comma 12, del D.L.vo n. 286/1998 relativamente all'assunzione di straniero privo di permesso di soggiorno regolare.

Condividi su: Facebook  Twitter  MySpace 
 
Visita la mia pagina su Facebook